Nel mio sangue scorre la follia, ne vorrei trasmettere un po' anche a te...

Traduttore, Translator, Traductor, Traducteur, מתרגם

Aforisma del giorno

mercoledì 13 gennaio 2010

Lettera del 24 febbraio 2009

Caro amico mio,
i nostri incubi maggiori ci accompagnano durante la notte, e senza possibilità di scelta noi andiamo con loro passo dopo passo, in un vortice di tristezza e malinconia, prigionieri della nostra mente.
Chissà perchè la vita è sofferenza per la maggior parte del nostro poco tempo che passiamo su questa terra, che noi chiamiamo casa.
Non vorrei troppo tediarti con questi discorsi, alle volte troppo sciocchi da farsi alla nostra età, ma ogni tanto arrivano come i temporali estivi, veloci e fragorosi che portano poco beneficio per la calura che c'è, ma sicuramente si fanno pesantemente sentire.
Se stai guardando anche tu questa notte che è calata su di noi come una coperta, non puoi non notare quanto possa essere meravigliosa l'oscurità, con stelle così splendenti che alle volte assomigliano ad occhi famelici che nell'ombra ci osservano in attesa del momento giusto per colpire e sbranare la loro preda.
Non farti abbattere dallo sconforto caro, caro amico mio, in fondo questa vita è uno stato provvisorio, è una pausa tra una morte e l'altra, forse bisognerebbe solo vederne gli aspetti a noi più graditi per risollevarci lo spirito.
Ti auguro ogni bene attendendo una tua risposta.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...